Associazione Italiana Monociclo  
Home A.I.M. Forum Regionali Eventi e Raduni Mercatino Imparare Iscriviti è Gratis
  Forum     
 

Iscritti
 Utenti: 1291
Ultimo iscritto : PierTrieste
Lista iscritti

I preferiti
Mappa Monociclisti (19530)
Federazione Francese Monociclo (9051)
Associazione Lionese Monociclo (8783)
Latin American Uni-Team (8713)
Unicycling.tk (8655)
Unicycling.net (8655)
AldoVarotto Monociclo (8651)
CasseRayonsInternational (8518)
Giocoleria.org (8453)
UnaRuota.Com (7508)
Federazione Bavarese (in tedesco) (7124)
EUC Extreme Unicycle Championship (7088)
Puerto Rico (7070)
TRIAL- tutti gli spot (7063)
Unicon13 Video (6892)
Juggling e Mono in Udine (6819)
Juggling Magazine (6647)
Forum Svizzero di Monociclo (6605)
UnaRuota.Com (6318)
One Wheel austria (6198)
Associazione Giapponese Monociclo (6014)
www.unicycle.tv (988)

Top - Siti web
MoMoCiclo (Mendrisio) (IT)
Associazione Varese (IT)
Associazione Treviolo (BG) (IT)
UNICON 16 (IT)
Convention Brianzola (IT)
UNICON 15 (IT)
L'albero del Macramè (IT)
UNA_RUOTA_Com (IT)
trialmap (IT)
UNICON 14 (IT)
Portale di AspNuke (IT)
Manuale Sito (IT)

 
Forum Associazione Italiana Monociclo
Forum
  Monocicli e Mercatino
      Monocicli e Hardware in genere
         29 o 36?

29 o 36?
Autore Messaggio
Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
14 giugno 2013 alle 22:51:33 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Salve a tutti.<_div>
<_div>Vengo subito al sodo e vi illustro la mia situazione e la conseguente domanda che da un po' non mi fa dormire la notte... <_div>Ho iniziato ad andare in mono (ho un 24 only one) da un paio di mesi circa. Salgo da solo ed ho una discreta autonomia. Il mio obiettivo ultimo é quello di sostituirlo alla bici... Da qui il dubbio per il passo successivo: meglio un 29 o un 36?<_div>Quello che mi fa piú soffrire con il 24 è la velocitá ridotta. Credo sia fisiologico data la dimensione della ruota, giusto? A favore del 29 il fatto che credo mantenga una certa trasportabilitá e non paghi troppo in perdita di agilitá nei cambi di direzione. Ma la domanda é: passeggiando in tranquillitá si riesce a tenere il passo di una bici o si é comunque troppo lenti?<_div>Il 36 ho letto che ha uno sviluppo metrico prossimo ai tre metri per cui direi che la velocitá non dovrebbe essere un problema, di contro ha che è davvero parecchio grande ed infilarlo in macchina non credo sia una cosa semplicissima.<_div>Per il 29 sarei orientato su di un cross in modo da poter fare anche qualche sterrato al l'occorrenza, peró vorrei sapere piú o meno che velocitá si riesce a tenere senza mulinellare vorticosamente...<_div>
<_div>Grazie a tutti,<_div>Alberto<_div>

---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

ffreccia


67 Discussioni



Profilo - ffreccia
15 giugno 2013 alle 00:05:09 Profilo - ffrecciaInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Modificato il 15 giugno 2013 alle 00:23:49

ciao io è da 3 mesi che giro, ho iniziato con un 20 trial dopo due mesi ho provato un 24 muni dopo 3 mesi proprio oggi ho provato un 29.

il problema è lo stesso che hai tu diciamo la velocità
io con il venti inizialmente facevo i 6kmh
con il 24 facevo i 10 kmh..
prendendo confidenza con il 20 sono arrivato a punte di velocità a 9 km h con media 78 km .. la confidenza e la conoscienza di un mezzo ti porta a essere più veloce e sicuro .Oggi con il 29 andavo mi sembrava di volare poi robferrara con il 24 mi superava e stava davanti .
Rimane una bestia che quando prende il via chi lo ferma....la velocità da gestire nn è facile e gli imprevisti creano situazioni nn facili .
Questo è solo un mio parere personale con una minima esperienza io nn mi sento in grado di consigliare .
Il modo migliore è provarne diversi con settaggi diversi e poi saprai cosa sciegliere .


---------------

Monoferrara.

FB =Monoferrara      monoferrara@gmail.com

Vimeo FFreccia

joelle


546 Discussioni



Profilo - joelle
15 giugno 2013 alle 11:09:24 Profilo - joelleInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Modificato il 15 giugno 2013 alle 11:16:43

Ciao, ti consiglio di girare un po' tra i forum, perché ne abbiamo giá parlato e troverai tanti consigli ;) sennò se ne hai la possibilitá non ti resta che provare e scegliere :) come leggerai nei vari forum dipende da che uso ne fai, quanti km devi fare, come é il tuo controllo, ecc. <_div>Per ora ho trovato questo ma ce ne sono altri :) <_div>http://www.unicyclist.it/forum_forum.asp?forum=7&section=60&post=10545<_div>
<_div>http://www.unicyclist.it/forum_forum.asp?forum=11&section=65&post=10422
Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
17 giugno 2013 alle 21:36:33 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Grazie Joelle,<_div>
<_div>Avevo giá letto quei 2 thread ma non avevo trovato la risposta che cercavo.<_div>Oggi sono riuscito ad uscire con il mio 24 insieme a mia moglie in bici con bimbo al seguito...<_div>Quando sono rientrato a casa loro erano giá sotto la doccia... Inutile dire che, nonostante mia moglie pedalasse veramente piano, la differenza di velocitá è troppo grande. <_div>
<_div>Monto pedivelle da 125 ma non credo che con le 110 o le 100 la situazione cambi molto...<_div>
<_div>Con un 29 secondo voi riuscirei a tenere il passo di una bici senza rischiare un ictus?<_div>
<_div>C'é qualcuno di voi che utilizza un 29 o 36 come sostituto alla bici di tutti i giorni? Se si, come vi trovate?
---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

Gippi


136 Discussioni



Profilo - Gippi
17 giugno 2013 alle 22:19:13 Profilo - GippiInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Dico la mia:

Se prendiamo a riferimento un ciclista che pedala "calmo calmo", tu con un 29":
1) saresti al suo passo in pianura,
2) potresti lasciarlo molto indietro in salita,
3) ti aspetterebbe al bar a valle, annoiato, in discesa.


---------------

 

Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
17 giugno 2013 alle 23:02:48 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando
In salita mi sono accorto anch'io che si fa molta meno fatica rispetto alla bici. In discesa invece é veramente pericoloso quando si prende un pó di velocitá. Oltre al freno ci vorrebbe la possibilitá di togliere lo scatto fisso o almeno mantenerlo solo in contropedale.<_div>
<_div>Mi piace parecchio pedalare sul mono, per questo vorrei sostituirlo alla bici. Vivo nella pianura piú piatta del piatto, per cui salite è discese non sarebbero un grosso problema. La velocitá di crociera invece si...
---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

ffreccia


67 Discussioni



Profilo - ffreccia
17 giugno 2013 alle 23:35:38 Profilo - ffrecciaInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Fai una cosa converti la moglie e il figlio da bici a mono ...e il problema è risolto hahhahahah:)
---------------

Monoferrara.

FB =Monoferrara      monoferrara@gmail.com

Vimeo FFreccia

Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
17 giugno 2013 alle 23:51:09 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Il figlio non vede l'ora... Peró é piccino. Solo tre anni.
---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

eugen


167 Discussioni



Profilo - eugen
18 giugno 2013 alle 08:20:32 Profilo - eugenInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Ciao sottoli, ti porto la mia esperienza col 29'': io ogni tanto un giro con amici in bici l'ho fatto, loro pedalavano leggermente più piano ma son riuscito a stargli bene dietro, con le giuste pedivelle riesci a tenere una velocità media abbastanza buona (in pianura, con le 114mm un 14km/h di media non sono impossibili).
Ovviamente se metti le 170 o le 90 la differenza è parecchia :)
cristianMN


270 Discussioni



Profilo - cristianMN
18 giugno 2013 alle 08:49:01 Profilo - cristianMNInvia un messaggio privato Rispondi quotando
io per prima cosa cambierei le pedivelle mettendole piu' corte mettendo le 100 rispetto alle 125 che hai ora potresti guadagnare il 25% di velocita' spendendo solo 10 euro e intanto vedi come ti trovi
nei primi giorni avrai qualche difficolta' e devi riprendere l'abitudine al nuovo assetto ma poi vedrai che la velocita' cambia. La velocita' e' direttamente proporzionale a quanto fai girare velocemente i pedali e questo e' legato alla tua confidenza con il mezzo
ora quale velocita' fai ?
io con il 26" e le 114mm faccio tranquillamente i 14km/h e con un pizzico di impegno i 16. il mio max e' stato 18.8
come ormai tutti quelli che frequentano il sito il trucco per migliorare e': pedala pedala pedala  pedala pedala pedala  pedala pedala pedala  pedala pedala pedala .....
all'inizio puo' sembrare un consiglio sciocco ma funziona veramente. Io nonostante smonociclassi da 18 mesi da quando ho iniziato ad usare il mono ogni giorno per andare al lavoro ho notato un bel miglioramento


---------------

)--o dal 03-02-2011   -    monopendolare dal 12-11-12
qu-ax only one 26"-hookworm-KH FFR - 2211 km al 28-10-13
trial dal 19-01-13 - 36" dal 17-10-13
Marco

Responsabile Forum


2397 Discussioni



Profilo - Marco
18 giugno 2013 alle 08:54:47 Profilo - MarcoInvia un messaggio privato Rispondi quotando

alcune precisazioni

la velocità reale di ogni rider può essere molto diversa e dipende principalmente dalla velocità a cui si riesce a far girare le gambe.

Chi pedala a un ritmo ciclistico tra 80 e 100 giri minuto sarà sempre più lento di chi è capace di far girare le gambe a 160 200.

Notare che il campione del mondo negli ultimi 50 metri ha una frequenza di 270 giri minuto.

Naturalmente ognuno avrà un incremento di velocità aumentando il diametro della stessa che è direttamente proporzionale all'incremento.

ovvero mettendo in cifre passando da un 24 a un 29 l'incremento è circa del 21% mentre il passaggio a un 36 determina un incremento del 50%

Naturalmente c'è da considerare che il 36 ha maggiori inerzie e che non riesci a farlo correre al tuo massimo se non in condizioni di strada sgombra e rettilinea.

Se per pedalare veloce ti viene l'ictus prova a diminuire la pressione sui pedali e aumentare quella del sedere sulla sella, pian piano riuscirai ad aumentare la frequenza e diminuire lo sforzo.

----

discesa e salita :-)

in salita un ciclista allenato sarà sempre più veloce di un monociclista perché potrà usare il cambio e sfruttare al meglio la propria potenza muscolare.

i ciclisti della domenica in salita sono semplicemente inchiodati perché non hanno l'allenamento e spesso un monociclista è più allenato di un ciclista della domenica.

in discesa se vogliamo scherzare immaginiamo pure il mono razzo di eta beta che sarebbe sicuramente uno spasso.

di fatto l'equilibrio su una ruota lo si tiene solo se si è in grado di frenare e accelerare istantaneamente per avere la ruota libera devi poter sostituire i pedali con un altro sistema di frenata di fatto parliamo di glide

http://www.youtube.com/watch?v=Akwcvt27SG4&feature=youtu.be

piuttosto difficile ma soprattutto un modo totalmente nuovo di tenere l'equilibrio per cui se interessati si deve riiniziare l'apprendimento da ZERO.

un'altra variante è una sorta di glide usando il freno che costa meno in scarpe e copertoni però non è facile e si tratta di un altro modo nuovo per cui anche chi sa fare il glide deve ricominciare da zero.

Tra l'altro il freno in discesa chi è veloce lo usa per poter girare con le ruote a frequenze che senza freno sarebbero impossibili da controllare, di fatto si usa un sistema misto gambe freno per tenere l'equilibrio e far girare le gambe molto di più.

I ragazzi più veloci durante la down hill di sabato scorso sono scesi nel bosco ripido a una media di circa 15kmh e alcuni dopo il traguardo toglievano i piedi dai pedali e planavano appoggiandosi solo al freno producendosi in un atterraggio perfetto.

Rimango dell'idea che numeri e calcoli siano il primo nemico del divertimento che deve essere la molla principale che ci fa pedalare.

Se tua moglie e tuo figlio avevano  già fatto la doccia vuol dire che tu ti sei divertito più a lungo e poi non hai neanche dovuto attendere il tuo turno :-)

e vedrai che il ...pedala ...pedala ...pedala, produce sempre i suoi effetti benefici :-)


---------------

http://www.unaruota.com 
http://www.mad4one.com
da monociclisti per monociclisti!
Marco

Responsabile Forum


2397 Discussioni



Profilo - Marco
18 giugno 2013 alle 09:00:47 Profilo - MarcoInvia un messaggio privato Rispondi quotando

ultima nota sull'argomento 29 o 36?

il 29 è più agile lo puoi usare più facilmente nel traffico e/o in luoghi affollati e poi lo metti in auto senza problemi.

il 36 è più impegnativo per le partenze è meno agile e in auto ci sta solo lui e moglie e figlio rimangono a casa così hai risolto il problema all'origine :-)

Se passi da queste parti te li posso far provare così ti rendi conto direttamente delle differenze.

Qualcuno poi ti dirà di pensare a un 29" con cambio Schlumpf ... e in effetti la differenza c'è però il cambio è per chi in mono ci va bene o benissimo o ha intenzione di dedicare così tanto tempo da diventare bravizzimo.


---------------
http://www.unaruota.com 
http://www.mad4one.com
da monociclisti per monociclisti!
Marco

Responsabile Forum


2397 Discussioni



Profilo - Marco
18 giugno 2013 alle 09:17:54 Profilo - MarcoInvia un messaggio privato Rispondi quotando

ne approfitto per esortare all'uso della funzione CERCA presente nel forum.

questa immagine dovrebbe essere esplicativa, provate a cercare la discussione che viene trovata nell'immagine qui sotto


---------------
http://www.unaruota.com 
http://www.mad4one.com
da monociclisti per monociclisti!
Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
18 giugno 2013 alle 10:37:05 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando
<_div>Grazie a tutti per l'attenzione e per le risposte!<_div>
@Marco: Avevo letto anche quel 3D, peró erano riportate velocitá di gara, quindi comunque non di riferimento per me e per quello che penso poter essere il mio utilizzo del mono.<_div>
<_div>Mi pare buono il suggerimento di Cristian di provare a cambiare le pedivelle, giusto per rendersi conto di quanto si possa aumentare la velocitá, fermo restando che il mono da 29 è nel mio mirino in un prossimo futuro.<_div>A tal riguardo mi piacerebbe riuscire a passare in quel di Varese perché credo, come hai per altro sottolineato tu Marco, che al di la dei calcoli, sono le sensazioni che contano, e le sensazioni si possono avere solo provando i mezzi in questione.<_div>
<_div>Come dicevo salite e discese non sono quello che mi preoccupano/interessano per ora.<_div>Ho una bici da corsa e per qualche anno ho praticato. La frequenza di pedalata nelle gambe un po' ce l'ho anche perchè in bici in allenamento si tengono sempre rapporti corti per avere una pedalata il piú tonda possibile.<_div>
<_div>Concludo dicendo che non é il confronto con un ciclista che mi interessa: non devo e non voglio vincere nessuna gara. Solo mi piacerebbe utilizzare il mono come utilizzo la bici, quindi per spostarmi in paese e perché no, per qualche scampagnata, visto che fortunatamente qui da noi le belle ciclabili non mancano.
<_div>
<_div>

---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

joelle


546 Discussioni



Profilo - joelle
18 giugno 2013 alle 11:23:15 Profilo - joelleInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Dai tuoi messaggi mi verrebbe da consigliarti un 29" perché in strada é molto più facile controllarlo e più adatto agli spostamenti in città. Il 36" io lo uso e lo preferisco usare solo in strade dove non ci sono le macchine perché per me é un po' imprevedibile, però come velocitá non ha eguali :) quindi se pensi di farci solo passeggiate con la famiglia prendi il 36, vai come un razzo, ma se pensi di sostituirlo alla bici per tutti i giorni il 29 é meglio.  Con entrambi puoi fare un po' di sterrato, sempre che non sia troppo ripido. <_div>La combinazione che ho trovato migliore é il copertone liscio da strada con pedivelle da 125 (io uso le 140 ma ci faccio anche delle salite), sella bella comoda( io uso la nimbus gel, ma c'é chi si trova molto bene con la kris holm). <_div>
<_div>Una media dei km che pensi di fare?<_div> Come ti dicevano comunque il trucco é pedalare e pedalare e pedalare, maagari all'inizio fare 6 km ti ammazza ma poi con un po' di allenamento arriverai a casa che potrai dire " ne potri fare altri 6". Ti dico ciò perché l'anno scorso ho intrappeso un' avventura con il 29 (pedalare un po' tutti i giorni) e all'inizio dopo 4-5 km arrivavo morta a casa, dopo qualche mese ne facevo 10-12. <_div>
<_div>Ricapitolando:<_div>29" pro: facile, maneggievole, senza problemi in macchina, adatto in città.<_div>      Contro: più lento rispetto il 36, più fatica rispetto il 36<_div>36" pro: velocissimo, più km, meno tempo impiegato a fare gli stessi km che faresti con un 29, molta meno fatica per lo stesso percorso fatto con il 29, adatto nelle strade asfaltate senza macchine.<_div>Contro: più difficile, meno maneggievole, un po' pericoloso, più difficile da mettere in macchina, poco adatto al traffico.
---------------

w il monociclo Smiley  A nOi ManCa uNa ROteLLaSmiley


 
Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
03 luglio 2013 alle 18:59:54 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Modificato il 04 luglio 2013 alle 07:48:32

Mi sono convinto!

Il mio prossimo mono sará un 29. Credo che venderó il mio 24 e piú avanti prenderó un 20 per provare a rompermi qualche osso tentando di fare un pó di free style...


Ora devo decidere quale 29... I due candidati principali sono il nimbus cross o il qu ax cross.

Forca rotonda per il primo, squadrata per il secondo... A parte questo, altre differenze? Non sono ancora molto esperto, per cui potreste darmi una mano nello scegliere?

Alla voce prezzo qu ax pare battere, e non di poco, il piú costoso nimbus. E a qualitá?

Vorrei iniziare prendendo la versione cross ed eventualmente piú avanti il freno e la handle bar.

Entrambe i modelli dovrebbero avere la predisposizione. Gli attacchi sono peró per il freno a disco o per un piú tradizionale freno a bilanceri?

Inoltre da qualche parte ho letto che la forca del qu ax è abbastanza stretta e che in alcuni caso, con copertoni larghi, è necessario limarla. Il problema è attualmente in essere o è stato risolto?

Scusate le mille domande, ma la voglia di mono é tanta e la confusione altrettanto...


---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

corsair


320 Discussioni



Profilo - corsair
04 luglio 2013 alle 01:37:05 Profilo - corsairInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Per nimbus intendi questo?
A me sembra un ottimo 29, anche io avevo fatto un pensierino su questo monociclo prima di comprare un altro 19 per riuscire a spezzarmi qualche osso.
Ho un trial della nimbus con cui mi sono trovato davvero molto bene e posso dire che vale ogni centesimo per cui l'ho pagato, ha la stessa sella di questo 29 che è davvero molto comoda rispetto a tutte le altre che ho provato (dicono che la freeride sia migliore), le pedivelle sono della stessa serie ma più lunghe rispetto a quelle che ho sul trial e penso che per il 29 siano perfette, i componenti sembrano robusti ed affidabili e credo che sarà in grado di accompagnarti per anni senza problemi.

il quax non lo conosco, metti il link..
non so perché ma ho molti pregiudizzi su questo brand...
---------------
dinataleflavio [AT] gmail [DOT] com
Marco

Responsabile Forum


2397 Discussioni



Profilo - Marco
04 luglio 2013 alle 08:04:53 Profilo - MarcoInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Modificato il 04 luglio 2013 alle 08:06:43

Una precisazione, QuAx ha smesso di produrre tutta la linea Cross.

esistono ancora dei fondi di magazzino ma sono gli ultimi.

Di fatto il Cross 29" ha il telaio non troppo stretto bensì troppo corto, la gomma tocca al centro sotto alla sella.

Nelle misure grandi il telaio tondo è preferibile a quello quadrato perché offre meno ingombri e ad alcuni risulta meno fastidioso, dipende anche da anatomia e stile del rider.

Il pneumatico del 29" cross non vale molto.

Le pedivelle sono realmente il punto meno nobile del mono, delicate e fatte con un alluminio molto tenero.

Il modello nuovo ha delle pedivelle nuove e forse il telaio un po' più lungo e costa come il Nimbus anche se la sella non è all'altezza.

A mio avviso se un 29" la gomma liscia è molto meglio perché l'uso è prevalentemente stradale o sul piano e la Big Apple  ha un confort impareggiabile.

Per la lunghezza delle pedivelle se sei all'inizio della tua carriera monociclistica e/o prevedi discese e salite impegnative  stai su quelle lunghe ma sul piano le 125 permettono una frequenza maggiore e minore fatica.

N.B. il record di Ekke oggi battuto (Bravo Pinguino!!!) è stato fatto quasi tutto su sterrato ma con un pneumatico stradale (BigApple)


---------------
http://www.unaruota.com 
http://www.mad4one.com
da monociclisti per monociclisti!
Sottoli


27 Discussioni



Profilo - Sottoli
04 luglio 2013 alle 09:04:47 Profilo - SottoliInvia un messaggio privato Rispondi quotando

Questo è il qu ax:

http://www.unicycle.com/qu-ax-29-inch-cross-unicycle.html

@Marco: avevo letto del problema del copertone che toccava il telaio, ma non ricordo di aver o meno letto se il problema era stato risolto con le ultime versioni.

Mi era parso di capire che il cross in generale, montasse una ruota si artigliata, ma meno larga ed estrema rispetto a quella di un Muni. Ho capito male? L'utilizzo che ne farei io sarebbe prettamente stradale ma mi piacerebbe concedermi magari qualche sterrato. Pensavo ad una gomma stile MTB.

Per quanto riguarda le pedivelle pensavo anch'io di prendere o le KH con doppia foratura o una coppia di 125 aggiuntive. Quello che ricerco in questo mono è un po di velocità in più rispetto al mio 24. Ho fatto un po' di calcoli circa lo sviluppo metrico e per andare ad una andatura da passeggiata in bicicletta (10Km/h) dovrei fare circa 3/4 pedalate al secondo che mi paiono parecchie. Una pedivella più corta dovrebbe/potrebbe aiutarmi ad aumentare la frequenza anche se a scapito del controllo...

Come leggevo qui sul forum il mono perfetto non esiste: ce ne sono diversi per diverse esigenze. Ora la mia è quella di girarci il più possibile, proprio come fosse una bicicletta. Nel futuro prevedo anche un bel 20, presumo più facile del mio attuale 24, con cui giocarci davanti casa a fare qualche trick insieme a mio figlio.

Immaginavo che ci fosse qualche differenza tra il qu-ax ed il nimbus. Oggi giorno nessuno ti regala nulla, ed ad una differenza di prezzo generalmente corrisponde sempre anche una differenza di qualità. Su unaruota.com ho visto che c'è anche un bel telaio 29 in alluminio QX a forca squadrata. Quello come lo valuti? Il mio budget vorrei rimanesse sotto i 300 euro. Quello che risparmio lo investirei più avanti in freno e manubrio.

Grazie a tutti.


---------------

Quattro ruote muovono il corpo, due muovono l'anima. E chi ha una ruota sola???

corsair


320 Discussioni



Profilo - corsair
04 luglio 2013 alle 10:11:01 Profilo - corsairInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Modificato il 04 luglio 2013 alle 10:33:40

Originariamente inviato da Sottoli:
Immaginavo che ci fosse qualche differenza tra il qu-ax ed il nimbus. Oggi giorno nessuno ti regala nulla, ed ad una differenza di prezzo generalmente corrisponde sempre anche una differenza di qualità.
Hai capito tutto :-)
però probabilmente le differenze tra prodotti di fascia media e di fascia bassa si sente di più rispetto a quella tra media ed alta. o quanto meno è apprezzabile dopo che si ha un po di esperienza in più

---------------
dinataleflavio [AT] gmail [DOT] com
 1  2  >>

 
Media Partners


Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 22
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


 
 © AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,328125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile